Regione autonoma Valle d’Aosta f

Dall’11 marzo aggiornamento orari Servizio bus sostitutivo

L’Assessorato dello Sviluppo economico, Formazione, Lavoro, Trasporti e Mobilità sostenibile ricorda che da lunedì 11 marzo saranno attivi gli orari aggiornati sulla base delle valutazioni effettuate insieme a Trenitalia, Busitalia e Vita, anche sulle segnalazioni degli utenti attraverso il sito www.vdatransports.it.

“Abbiamo basato sulla condivisione e sul confronto con la comunità, – spiega l’Assessore Luigi Bertschyquesta prima fase di gestione del servizio di trasporto pubblico. Il canale di comunicazione coi cittadini è nato nel mese di dicembre ed è in continua crescita ed evoluzione. Questa nuova modifica risponde alle richieste di velocizzazione di alcune corse e di ottimizzare gli orari per gli studenti e i pendolari. Continua la raccolta delle segnalazioni che saranno oggetto di continua valutazione.”

Inoltre, si comunica che nei giorni scorsi è stato inoltrato il primo numero della newsletter #VDAtransports. L’iniziativa si inserisce nel piano di comunicazione lanciato dall’Assessorato per dare e raccogliere informazioni sul sistema della mobilità in Valle d’Aosta.

Tra le notizie del primo numero il risultato del sondaggio sul servizio di trasporto Aosta-Torino per approfondire le “abitudini” dei viaggiatori e calibrare quindi il servizio. Hanno aderito al sondaggio 211 persone (90 per cento residenti in Valle d’Aosta). Di questi il 45 per cento lavoratori e il 36 per cento studenti (il 19 per cento non ha lasciato indicazioni sul motivo del viaggio).

“In esito al sondaggio – conclude l’Assessore Bertschy – con Trenitalia stiamo valutando l’attivazione di due corse sperimentali dirette del servizio sostitutivo, una con arrivo Torino e l’altra di rientro ad Aosta, nella fascia oraria più richiesta da coloro che hanno aderito al sondaggio. Vorremmo estendere questa modalità di rilevazione del fabbisogno anche ad altri servizi, puntando ad un sempre maggiore coinvolgimento degli utenti per la gestione della mobilità. Nell’ambito delle azioni di confronto con il territorio proseguiremo gli incontri con la popolazione.”